Olio Nocellara del Belice, fasi di produzione. - Olio Amabile

icone
Vai ai contenuti

Olio Nocellara del Belice, fasi di produzione.

ABC Olio
Da Gennaio fino a Settembre gli ulivi vengono sottoposti a molteplici lavorazioni: si passa dalla potatura dei mesi invernali, alle lavorazioni periodiche dei terreni, dalla concimazione organica alle irrigazioni dei mesi estivi, il tutto accompagnato da un costante controllo delle piante, al fine di evitare l'attacco di alcuni parassiti che possono pregiudicare l'intera produzione.
Nei mesi di Ottobre e Novembre le olive, giunte al giusto grado di maturazione, iniziano ad essere raccolte, esclusivamente a mano come da tradizione millenaria, e collocate all'interno di cassette traforate che consentono una buona aerazione del prodotto fino al trasferimento in frantoio.
La trasformazione delle olive risulta determinante ai fini dell'ottenimento di un olio di qualità. Il processo è lungo: si inizia con la frangitura, dove le olive vengono schiacciate da frangitori meccanici a martelli, si passa poi alla gramolatura che consiste nel tritate le olive ad una temperatura costante e controllata, che non deve superare mai i 27°C, per questo il sistema di estrazione viene chiamato a "freddo", per finire all'estrazione dell'olio che presenterà un'elevata densità, un colore verde intenso e caratteristiche olfattive e di palato uniche nel suo genere.
L'olio viene decantato naturalmente o filtrato, stoccato in recipienti di acciaio inox e conservato, sotto battente d'azoto, a temperatura costante, tutto ciò al fine di assicurare delle condizioni ottimali di conservazione del prodotto, fino al momento del confezionamento.
Caratteristiche dell'Olio
Benefici dell'Olio
Analisi Olio
Torna ai contenuti